Nuove povertà in arrivo, occorre investire sul lavoro

crisi economica covid

L'analisi della Banca d' Italia sull'andamento dei redditi delle famiglie durante la crisi Covid offre molti spunti di riflessione per ciò che ci attende nell'immediato futuro.
Un terzo delle famiglie Italiane si ritrova in condizioni di grande difficoltà nell'affrontare la prospettiva di una riduzione del reddito nei prossimi mesi.
Particolarmente esposti sono i nuclei familiari con lavoratori autonomi e dipendenti a termine.
Ma la preoccupazione per la tenuta del lavoro e del reddito è diffusa nella stragrande maggioranza delle famiglie. Comprese quelle dei pensionati e dei dipendenti pubblici che non hanno subito decurtazioni di reddito.
Preoccupazioni che generano un atteggiamento prudenziale verso i consumi destinato ad aumentare gli effetti negativi della crisi economica.
Il recupero di un clima di fiducia dipende dalla capacità di rigenerare le opportunità di lavoro, con politiche economiche che producano effetti rapidi e coerenti con le caratteristiche della nostra economia e del nostro mercato del lavoro.
Investire sul lavoro e sulle competenze delle persone diventa il fattore decisivo, disperdere le risorse in costosi sussidi assistenziali e bonus e incentivi a pioggia gli errori da evitare.

Commenti

Post più popolari